INQUINAMENTO,  PROGETTI E SOCIAL BUSINESS

Come piantare alberi con le tue ricerche su Internet

Da amante degli alberi e della natura non potevo lasciarmi sfuggire questa bellissima iniziativa di cui ora ti parlerò.

Ti piacerebbe poter fare qualcosa per diminuire l’inquinamento, rendere più verde il nostro pianeta e combattere i cambiamenti climatici, ma non hai voglia di faticare? Sai che puoi contribuire a rendere questo mondo un posto migliore per tutti, piantando alberi, comodamente seduto in poltrona, solo con un click del tuo dito e senza spendere un centesimo?

Proprio così, hai capito bene. E lo puoi fare grazie ad Ecosia!

Ecosia è un motore di ricerca che pianta alberi grazie ai suoi introiti pubblicitari. Si tratta di un social business gestito da un piccolo team internazionale di persone unite dalla stessa passione, la cui sede è in Germania, a Berlino. Il suo intento è quello di contribuire alla sostenibilità ambientale, sociale ed economica del nostro pianeta, ponendo persone, diversità, giustizia e pari opportunità prima del profitto.

È stata fondata nel 2009 da Christian Kroll che, dopo aver studiato business administration, ha deciso di viaggiare per il mondo per trovare ispirazioni allo scopo di creare un business con un impatto sociale positivo. Dopo aver visitato India, Tailandia e Nepal, è venuto a conoscenza delle connessioni che esistono tra la globalizzazione e i cambiamenti climatici, attraverso progetti di riforestazione in Argentina e Brasile.

Grazie ad Ecosia, ad oggi sono stati piantati più di 25 milioni di alberi, circa uno al secondo, investendo più di 6 milioni di euro, attraverso le ricerche di 7 milioni di utenti attivi!

Questo progetto è svolto in totale trasparenza, infatti ogni mese vengono pubblicati online i report finanziari e le ricevute per la riforestazione, quindi è facile tenere sott’occhio la situazione, averne fiducia e rendersi conto del lavoro svolto finora.

Per iniziare ad utilizzare Ecosia basta scaricare l’estensione gratuita per il proprio browser, sceglierlo come motore di ricerca predefinito e usarlo per le proprie ricerche quotidiane su internet. Si può installare sui computer desktop, portatili, ma anche sugli smartphone (iOS e Android).

Quando farai le tue ricerche su internet, come accade anche con altri motori, ti appariranno un paio di inserzioni, le EcoAds, tra i primi risultati: queste sono offerte da Bing che paga per click e visualizzazioni. Da qui arrivano gli introiti di Ecosia, che destina l’80% di questi ricavi per la riforestazione in Burkina Faso, Madagascar, Perù, Indonesia, Marocco, Brasile, Nicaragua, Etiopia, Tanzania e molti altri Paesi.

Nell’angolo in alto a destra apparirà un rettangolo con il conteggio delle ricerche che hai effettuato. Tenendo conto che non sempre si clicca sulle inserzioni che vengono pagate, sono necessarie in media 40 ricerche per finanziare un albero. Anche se non si clicca sulle pubblicità, l’utilizzo di Ecosia è comunque utile per aumentare il numero di utenti e far conoscere il progetto.

Quindi io, per esempio, ad oggi ho effettuato 552 ricerche, ho quindi contribuito a piantare quasi 14 alberi!

Perché scegliere come buona causa quella di piantare alberi e non altre cause benefiche?
Un albero è per tutti. Piantando alberi si possono aver tanti vantaggi e fare del bene, più di quello che si può immaginare:

  • mitigare i cambiamenti climatici, grazie alla loro capacità di assorbire l’anidride carbonica dall’atmosfera
  • fermare la desertificazione, ridando avvio al ciclo dell’acqua in terreni aridi
  • proteggere la vita di interi habitat, persone ed animali (in particolare quelli in via di estinzione) e la biodiversità
  • rendere sicuro un luogo, evitando erosione dei terreni, frane, alluvioni
  • offrire nutrimento a comunità povere grazie ai frutti che, oltre ad essere consumati, possono venir venduti, migliorandone l’economia locale. Con un salario proveniente dalla riforestazione e la coltivazione di un’area riqualificata, una famiglia disagiata può finalmente avere il denaro sufficiente per mandare i figli a scuola, comprare le medicine e quindi avere la possibilità di curarsi. Non dimentichiamo che la povertà altrui è un problema che ricade su tutti e può portare a migrazioni e guerre.

Nel novembre 2014, dopo aver finanziato il milionesimo albero, Ecosia ha annunciato di voler piantare un miliardo di alberi entro il 2020! Per riuscirci, serve l’aiuto di tutti! Siccome non sono accettate donazioni, l’unico modo per supportare questa causa è parlarne e far conoscere il progetto ad altre persone.

Che le ricerche abbiano inizio! 🤓

Segui Ecosia su:
FacebookInstagramYoutubeTwitterLinkedin – Blog

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Privacy Preference Center

Necessary

Advertising

Analytics

Other